Fermare i pensieri in corsa, quando attraversano il nostro cervello; fissarli perché non si confondano nel caos di immagini quotidianamente registrate e di sensazioni assorbite mentre parliamo, osserviamo, percepiamo odori, ascoltiamo, mentre, cioè, i nostri sensi lavorano e noi inconsciamente li assecondiamo. Ecco, è questo ciò che faccio io portandomi dietro un taccuino: ce l'ho in borsa e se non è in borsa è in una tasca ma sempre con me, pronto a ricevere suggestioni, a raccogliere e conservare tutto quello che mi colpisce e non voglio vada disperso o dimenticato.

giovedì 28 aprile 2016

Andiamo al cinema: 25 domande indiscrete cinematografiche


Oggi il numero 25 ritorna: giovedì scorso erano i miei 25 personali "fatti libreschi", oggi sono le "25 domande indiscrete cinematografiche", alle quali decido di rispondere accodandomi al meme cui hanno aderito Ivano Landi, Massimiliano Riccardi, Ariano Geta e i tre opinionisti del blog "la nostra libreria": Glò, Michele e PiGreco.
Piccola premessa: ho sempre amato il cinema, ai tempi della mia  gioventù andata (a farsi friggere) era una tappa settimanale fissa, i figli hanno cambiato le mie priorità e adesso - ahimè - è diventato un appuntamento occasionale che, comunque, continuo a preferire a tanti altri svaghi.
Mi rituffo nel passato, allora, con un occhio al presente e una speranza per il futuro (di tornare alle buone vecchie abitudini: i figli sono cresciuti, eheh, posso riprogrammare i miei fine settimana con più libertà).

1) Il personaggio cinematografico che vorrei essere
Ah, ma io penso ancora al finale di "Ufficiale e Gentiluomo", ero giovanissima e volevo avere un ufficiale accanto, per la vita (e pensare che il mio sogno si è poi realizzato!)
Ma vorrei essere anche Ariel, la Sirenetta di Walt Disney (sì, alla mia età, perché?) :P

2) Genere che amo e genere che odio
Mi piacciono i film drammatici tanto quanto le buone commedie, odio i film demenziali, gli sciocchezzai del Natale (per non usare sempre il termine cinepanettoni) o, all'opposto, quelli troppo "concettuali" per intenderci alla Pupi Avati.

3) Film in lingua originale o doppiati
Assolutamente doppiati.

4) L'ultimo film che ho comprato
Nessuno

5) Sono mai andato al cinema da solo
Mai. Andare al cinema è tutto un rituale che si consuma minimo in due: con chi commenti, sennò, durante il primo tempo?

6) Cosa ne penso dei Blu-Ray
Niente. Non ce l'ho.

7) Che rapporto ho con il 3D
Pessimo: a me viene la nausea. Ho visto "Avatar" in 2D e dopo la prima ora di film ho tolto gli occhiali per disperata!

8) Cosa rende un film uno dei miei preferiti
La combinazione film-colonna sonora: la musica è una parte fondamentale per me, se la sbagli, un film può valere anche la metà di quello che in effetti è.

9) Preferisco vedere i film da solo o in compagnia
Ma non è uguale alla domanda 5? Ah no, un po' diversa: dipende! Se sono con le persone giuste, preferisco vedere un film in compagnia, altrimenti no (i film di Dario Argento visti sempre da sola: per il primo, "Profondo Rosso", avevo sì e no una decina di anni e mi ricordo bene di essermelo "gustato" di nascosto, mentre i miei genitori erano fuori e mia nonna dormiva beatamente nell'altra stanza. Bambina normalissima, io! :))

10) Ultimo film che ho visto
"American Sniper"

11) Un film che mi ha fatto riflettere
"La vita è bella" 

12) Un film che mi ha fatto ridere:
"Il mostro" di Roberto Benigni

13) Un film che mi ha fatto piangere
"Il bambino con il pigiama a righe"

14) Un film orribile
"La voce della luna" (Fellini)

15) Un film che non ho visto perché mi sono addormentato
"Il cielo sopra Berlino" (ero troppo giovane e l'ho capito poco, ma ricordo i grandi sbadigli e una fine che a lungo non ho ricordato prima di rivederlo con un occhio diverso, più maturo, qualche anno dopo)

16) Il film più lungo che ho visto
"Balla coi lupi" (e anche du palle!)

17) l film che mi ha deluso:
"Eyes with shut" (ho una grande stima di Kubrick)

18) Un film che so a memoria:
A memoria, io?
Passo.

19) Un film che ho visto al cinema perché mi ci hanno trascinato
"La leggenda del santo bevitore" di Ermanno Olmi (per carità! Consigliato se volete del male a qualcuno!)

20) Il film più bello tratto da un libro
Forse non il più bello, ma a me non è dispiaciuto: "Non ti muovere", tratto dall'omonimo libro di Margareth Mazzantini

21) Il film più datato che ho visto
"Ben Hur" (un pomeriggio d'inverno con la febbre)

22) Miglior colonna sonora
"Nuovo cinema Paradiso"

23) Migliore saga cinematografica
Non è una saga ma volendola citare e non trovando un posto in cui nominarla, l'ho infilata qua: "la trilogia dei colori" di Kieslowsky, "Film blu", "Film bianco", "Film rosso", di cui ho amato il primo, in particolar modo.

24) Miglior remake: 
"Dracula" di F. Ford Coppola

No, non l'ho saltata, volevo solo chiudere con un ampio sorriso sulle labbra.
Ecco l'ultima domanda indiscreta:
25) Un film che non ho visto perché stavo facendo le cosacce
(Cosacce, ahahah!)
E ve lo racconto, ve lo racconto.

Tempi universitari, casa libera: il film era "Pensavo fosse amore... invece era un calesse". Si era partiti con buone intenzioni, ma poi... si è giunti al "pensavo fosse amore": il calesse ce lo siamo persi per strada. E veramente per strada mi sono persa pure quella persona (pensavo fosse amore... invece era uno stronzo!)

34 commenti:

  1. Prima di tutto grazie per la menzione, poi ho visto molte in cui mi ritrovo, altre meno. Gustosissimo tutto il post, viva Dio qualcuno che ha il coraggio di definire brutto il film di un Mostro Sacro come Fellini. Brava marina. Viva il cinema.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hahahaha, poi ho visto molte è bellissimo. Che gnoccolone che sono. Uffa... poi ho visto molte cose... ovviamente.
      Sorry.

      Elimina
    2. Anche i mostri sacri del cinema hanno , a volte, qualcosa da farsi perdonare! Ahah!
      :)

      Elimina
  2. Fantastico questo meme! Ovviamente lo riprenderò sul mio blog! :)
    Anch'io ho amato la trilogia di Kieslowski!! Sull'onda dell'entusiasmo ho anche comprato tutto il Decalogo in VHS. Ce li ho ancora!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bello il Decalogo! Avrei citato molti altri film ma non sarebbero stati contestualizzati nel giusto modo. Per esempio avrei citato Tarantino, un regista che amo molto (stranamente!)

      Elimina
  3. Grazie per la citazione, ma come già avevo intuito da altri segnali i nostri gusti (che comunque non si discutono) sono abbastanza diversi.
    "La voce della luna" secondo me è un capolavoro incompreso e sottovalutatissimo.
    "Eyes Wide Shut" è uno dei miei film preferiti in assoluto.
    "Dracula" di Coppola lo condanno prima all'indice e poi al rogo.
    Come vedi, due anime gemelle cinematografiche, ahahahah ;D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene, siamo la coppia più bella del mondo... e se dovessi un giorno conoscerti ti porto al cinema! ;P

      Elimina
  4. "odio i film demenziali, gli sciocchezzai del Natale (per non usare sempre il termine cinepanettoni) o, all'opposto, quelli troppo "concettuali" per intenderci alla Pupi Avati".
    D'accordissimo!
    Invece ho apprezzato "La leggenda del santo bevitore", mentre sono d'accordo sul fatto che "La voce dalla luna" (e purtroppo anche altri film felliniani) sono onestamente incomprensibili per la stragrande maggioranza degli spettatori.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dillo a Ivano! :D
      Ma, alla fine, i cinepanettoni a chi piacciono?

      Elimina
  5. Eccomi, sono in ritarderrimo, ma ci sono!

    Considerazioni sparse:

    - anche il principe Eric aveva la sua divisa: sei fissata :P
    - Avatar in 2D che ti fa l'effetto in 3D è spettacolare XD e il solo ricordo ti ha creato confusione, vista la risposta (no, non sono un editor :P ma sono attento ai particolari)
    - mi incuriosiscono i tuoi gusti musicali
    - Ben Hur e I dieci comandamenti li devo riguardare ciclicamente :D

    Mi fa davvero piacere tu abbia partecipato, soprattutto per quel discorso di "conoscersi" un po' meglio e più direttamente attraverso iniziative del genere. Sì, ok, i nostri post e le nostre creazioni parlano di noi, ma alle volte un sano aiutino non guasta ;)

    Per concludere, un'ultima domanda diretta: hai visto "la leggenda del pianista sull'oceano"? Se sì, che ne pensi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, c'hai ragione! Ho confuso 3D e 4D. Cioè pensavo che la domanda fosse se mi piace il 4D e io ho risposto come se mi riferissi al 3D! Diciamo che ho scalato di un numero! :D

      Se ti incuriosiscono i miei gusti musicali ne ho fatto un articolo specifico: http://trentunodicembre.blogspot.it/2016/01/pour-parler-futilita-musicali-di-un.html, scoprirai che sono un po'... un po'... Vabbè, se ti va dagli un'occhiata tu stesso! ;)

      Sono in linea con te sugli "aiutini" extra narrativi che servono a conoscersi meglio e anche qui potrei invitarti a leggere questo: http://trentunodicembre.blogspot.it/2015/09/pausa-caffe-il-questionario-di-proust.html.

      In pratica, ti ho dato i compiti da fare per il fine settimana :P

      "La leggenda del pianista sull'oceano": bellissimo. Bravo, me ne hai fatto ricordare. L'ho amato per tre motivi: mi piace Tornatore, mi piace Baricco e, ultimo ma non ultimo, mi piace l'attore Tim Roth.
      Ah e poi, mi sbaglio o la colonna sonora è del grande Morricone?

      Elimina
    2. La cosa del 3D ti ha ufficialmente sconvolto, visto cosa ho letto prima via e-mail, da oggi abbiamo un segreto condiviso XD

      Per i compiti a casa, sguazzo nell'analogia e dico: "Sì, mamma!" :P

      Tim Roth è immenso, sempre (anche quando lui crede di no, come in questo film). E sì, ricordavi bene, la OST è di Morricone, con un Roger Waters che fa capolino e una spruzzata di Scott Joplin che per un (ex)pianista come me, non guasta mai ;)

      Elimina
    3. Porca miseria, è arrivato anche quello nella notifica! O.o :((
      Non posso dire cos'è, però! una super bozza abbozzata e sgrammaticata quanto basta, che è un segreto sì, almeno per ora! ;P
      (Aggiungo, ma solo fra me e me: figura di m****!!!!)

      Sei un ex-pianista?
      Mi illumino di immenso! :)

      Elimina
    4. Fossero tutte così le figure barbine, mi divertirei un mondo sia a farle che a subirle. Tra l'altro "qualcosa" mi ha riportato alla mente situazioni che mi sono realmente capitate... ma le saprai quando sarà tempo ;)

      Pianista è un parolone :D
      Ho iniziato gli studi classici a cavallo tra la seconda e la terza media, fino alla fine del liceo quando li interruppi per dedicarmi ad altri studi fuori sede. Ma posi fine solo agli studi, non alla passione e alla pratica, continuando a suonare come tastierista in vari gruppi di amici, poi si sa come vanno 'ste cose: "fammi provare la chitarra", "maddai sì, pure il basso", "perché no?, diamo due pestate alle pelli" e ti ritrovi a saper fare un po' tutto e un po' niente :D (con tanto di provini e serate con altri strumenti appesi al collo)

      Ad oggi sono letteralmente impedito XD o meglio, riesco a mettere mani agli strumenti, ma non come vorrei, non come meriterebbero. Verrà il giorno, disse un tizio in un romanzo, e potrò finalmente dare sfogo a questa passione come si conviene. Ci sarebbe tanto altro da raccontare, ma spunteranno altre occasioni.

      E poi... un segreto alla volta dai ;)

      Elimina
    5. Aspettiamo le nuove occasioni, allora e centelliniamo i segreti, che sono preziosissimi! :)

      Elimina
  6. Sulla Trilogia ci siamo già confrontate, il nostro preferito è Film Blu *__*
    E comunque saresti una perfetta Ariel, altroché! Su Fellini... diciamo che non mi appassiona, ne riconosco il valore certamente. La leggenda del santo bevitore mi fa veramente dormire, non me n'ero ricordata :O
    Insomma, adesso conosciamo altre indiscrezioni sulle nostre persone :D
    Per finire, grazie per averci succitati con gli altri amici!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È stato un piacere. Mi piace confrontarmi con le persone sugli argomenti che mi interessano di più. E poi è bello scoprire quanto si possa essere simili o totalmente diversi. :D
      (Noi ci teniamo il nostro Kieslowsky) ^__^

      Elimina
  7. Bello bello! :)
    Lo faccio anche io! :)

    RispondiElimina
  8. Molto bello, soprattutto il finale scoppiettante!
    Non lo farò perchè sono rimasta indietro: ho in bozza i 25 fatti libreschi e sarà il prossimo post pubblicato credo. Amo molto il cinema e ci sono andata spesso anche da sola, piuttosto che perdermi la pellicola che volevo vedere per mancanza di accompagantori. Sandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu tienilo in conto, magari un giorno ci farai un post: mi incuriosiscono i tuoi gusti cinematografici! :)

      Elimina
  9. Mi piace, mi piace! L'ho iniziato anch'io un paio di settimane fa ma poi l’ho mollato… che tonta. Se ce la faccio lo pubblico la prossima settimana! :)

    Postilla: Per il punto n. 11), sai che è girato nella mia città? *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non lo sapevo! Che meraviglia! Un film che ho visto non so quante volte e che tutte le volte mi commuove!
      Aspetto le tue 25 risposte.

      Elimina
    2. Anch'io piango sempre! :(

      Elimina
  10. 1) Ufficiale e gentiluomo, quando lui piange... fantastico.
    2) Gli schicchezzai di Natale vent'anni dopo diventano dei cult perché raccontano quello che siamo.
    3) Doppati anch'io.
    4) Nessuno anch'io.
    5) Solo è bellissimo, poi c'è sempre altra gente sola al cinema.
    6) Non ce l'ho neanch'io.
    7) Tre D non è più cinema, è videogioco.
    8) Senza le parole sì (film muto); senza la musica mai (una volta suonava il pianista in sala, qualcosa vorrà dire).
    9) Non sarebbe male andare al cinema con Marina.
    10) Un film belga con protagonista dio: chiedere il titolo a Sandra.
    11) Quello lì, finisce che dio diventa donna e il cielo si tinge di rosa. Un dio donna risolverebbe molti problemi che ci affliggono.
    12) Il mostro: non mi assomiglia per niente.
    13) Schinder's list o Nuovo Cinema Paradiso? Sniff, sniff...
    14) Apocalipse now
    15) Il cielo sopra Berlino (du palle).
    16) La meglio gioventù.
    17) Un pesce di nome Wanda.
    18) L'armata Brancaleone. Avrete sentuto, suppongo, parlar di Groppone da Ficulle, gran capitano di Tuscia. Io son colui che con un sol colpo d'ascia lo tagliò in due. Lo mio nome è, stare attenti, Brancaleon da Norcia. (Il groppone da Ficulle è un insaccato, ndr).
    19) Guerre stellari, sì c'erano già i cinema a quel tempo.
    20) Non mi muovo, perché è un gran bel film.
    21) Dracula (1900 boh?)
    22) Nuovo cinema Paradiso, che domande.
    23) Le saghe no, non sono mai migliori.
    24) Profumo di donna.
    25) Confermo che era uno stronzo.

    Helgaldo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il 9 ha già l'evidenziatore. :)
      Rivediamoci insieme l'armata Brancaleone ! :)

      Elimina
  11. Fantastico il finale! Pensavi fosse amore e invece eh, come ti capisco! Non ricordavo più la serie dei film dei colori con Giuliette Binoche, non ricordo più assolatamente le trame ma ricordo che allora mi erano piaciuti. Amavo molto andare al cinema, ma ultimamente è diventato difficile andarci per un sacco di motivi, tra cui anche il fatto che ogni volta che esce un film che vorrei vedere mi sparisce dalla programmazione prima che riesca ad andarci: oggi i film restano al cinema quando va bene per un paio di settimane!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E a quell'epiteto finale aggiungerei anche un bel "patentato", ma parliamo di cinema, va, che è meglio! :P

      Io, invece, ricordo che avevo il problema opposto: il film rimaneva a lungo in programmazione, anche perché potevo inseguirlo nelle varie sale che se lo passavano di settimana in settimana, ma riuscivo sempre per qualche motivo a perdermelo.

      Elimina
  12. Bello il tuo elenco, ora faccio un aggiornamento e inserisco anche il tuo link! :-). Pensa che avevo visto "Il cielo sopra Berlino" in tedesco, volevo tagliarmi le vene sul posto. L'ho poi rivisto in italiano, ma l'ho trovato comunque pesantissimo... Splendida l'idea, ma si vede che il mio QI non riesce a reggere questi film troppo densi.

    Anch'io amo Kieslowski con la Trilogia e il suo Decalogo, infatti sono nella mia collezione. Mi sono ben guardata dal vedere "La voce della luna", della serie: "Fellini, non mi becchi più!".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Acc, Cristina, ti volevi proprio male: "il cielo sopra Berlino" in TEDESCO?? :D
      Fellini, proprio non riesco. Infatti ho trovato brutto anche "La grande bellezza" di Paolo Sorrentino, con le sue per me incomprensibili pretese.

      Elimina
  13. Davvero vorresti essere Ariel? Immaginati la scena: "Cos'è 'sta puzza di pesce? Ah già, sono io."

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, com'è interessante scoprirsi attraverso i punti di vista altrui! :D

      Elimina