Fermo i pensieri in corsa, quando attraversano il mio cervello; li fisso perché non si confondano nel caos di immagini che quotidianamente registro e di sensazioni che assorbo mentre parlo, osservo, percepisco odori, ascolto, mentre, cioè, i miei sensi lavorano e io li assecondo inconsciamente. È questo ciò che faccio portandomi dietro un taccuino: ce l'ho in borsa e se non è in borsa è in una tasca ma sempre con me, pronto a ricevere suggestioni, a raccogliere e conservare tutto quello che mi colpisce e non voglio vada disperso o dimenticato.

giovedì 8 settembre 2016

Promo blog: il Taccuino dello Scrittore indossa la toque blanche


Influenzata dalla lettura recente del bel romanzo di Sandra Faè, "Le affinità affettive" (lettura che approfondirò presto), mi sono immaginata in cucina come un suo personaggio, Virginia, tutor di un corso culinario per imparare a fare dolci.

La mia cucina, oggi, è questo blog. 

Il fedele Taccuino, che raccoglie pensieri, propone riflessioni e sa anche ridere, per l'occasione si fa contenitore di conversazioni da tenere al fresco dentro una dispensa o, addirittura - e voglio esagerare - utensile da mettere sul fuoco: pentola per i progetti a lenta cottura, padella per la frittura croccante di idee. 
Qui si cucinano post degni dei migliori laboratori culinari, che si guadagnano la fama grazie alla genuinità e alla bontà semplice della materia prima e offrono un prodotto di qualità che spero faccia gola all'avventore, non solo quello affamato!
Una cucina mistoletteraria, nella quale non si impara a scrivere (non potrei insegnare niente né dare autorevoli esempi o suggerimenti, come mi piace ricordare sempre), ma dove posso condividere esperienze, di vita da scrittrice esordiente, lettrice insaziabile e di sognatrice attempata che non demorde: voglio sfornarla questa mega torta di parole e fantasia, offrirla servita sul vassoio della pubblicazione, consumarla con una cerchia di amici e conoscenti felici di gustarla in mia compagnia.

Nel frattempo, mi alleno con i miei attrezzi di lavoro: il layout del blog, lo spazio per i commenti, l'aggiornamento del blogroll, la sistemazione dei tag e gli ingredienti giusti:
  • una bella fetta di pensiero libero
  • una grande quantità di spezie: simpatia, spontaneità, allegria, autenticità, entusiasmo. 
  • serietà q.b.
  • un pizzico di leggerezza
  • e l'ingrediente segreto, quello che fa la differenza: la voglia di sporcarsi le mani insieme.
La mia cucina-blog si chiama Taccuino dello scrittore perché la scrittura è la base per qualsiasi ricetta: è la passione che fa lievitare la lettura, è la molla che impasta le idee, è la fantasia che aiuta a dare forma al tutto.

E mentre la scrittura creativa cuoce a fuoco lento, il blog sforna  post per tutti i gusti:

1) Post di approfondimento per chi ama il sapore raffinato delle riflessioni.

2) Post di condivisione per i palati abituati allo scambio di opinioni ed esperienze.

3) Post di puro svago per chi ama la cucina fast-food.

4) Post di narrativa per chi non rinuncia al piacere del dessert in formato racconto.

Cosa bolle in pentola?

Non lo so.
Perché il mio blog vuole mantenere la tradizione del nulla programmato: sono una cuoca che improvvisa, che cerca in giro gli ingredienti adatti e poi li lavora, si informa leggendo le migliori guide, prende spunti, appunti e non copia i menu dei blog che segue più assiduamente. Partecipa alle "food session" altrui e impara a cucinare divertendosi.

Se passi di qua, fermati.
La degustazione è gratis.
Puoi assaggiare ciò che vuoi scegliendo dal menu nella barra laterale, a destra.
Gli ospiti più assidui sono già seduti ai tavoli, sono quelli che trovi nella colonna a sinistra, ma la mia cucina è aperta a tutti: cuochi di parole e semplici allievi, amanti del cibo letterario e non, professionisti del settore, curiosi.

I nuovi commentatori avranno un buono sconto senza scadenza con cui potranno presentarsi quando vogliono e trovare sempre aperto.
Non è richiesta giacca e cravatta, anzi, è gradita la partecipazione casual di tutti.

E se vi capita di apprezzare, lasciate un indice del vostro gradimento: in attesa di una seria promozione in campo letterario, mi accontento di una divertente stella Michelin. 




39 commenti:

  1. Tre stelle. Uno di quei posti in cui si va sul sicuro e ci si può fidare dei consigli dello chef.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah, Tripadvisor blogghistico! :)

      Elimina
  2. Se si tratta di cibo, ancorché letterario, eccomi!
    A colazione Laura Esquivel, Come l'acqua per il cioccolato (titolo italiano che non mi piace, dolce come il cioccolato), e più tardi tutta la cucina brasiliana di Jorge Amado. E tu, cosa mi proponi di gustoso?
    È un piacere leggere questo blog, mi spiace di non poterlo fare spesso,tre stelle, chef-gourmet!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo chef, oggi, propone l'assaggio portoghese di Saramago con "le piccole memorie"
      Sarà un piacere se vorrai continuare a passare da queste parti, anche non spesso!
      Ciao Tiziana! :)

      Elimina
  3. Per me che sono appassionata di scrittura e cucina direi che hai fatto centro. Devo trovare il libro di Sandra, dopo "Non è sempre caviale" di Simmel e "La scuola degli ingredienti segreti" della Bauermeister, se non c'è due senza tre, direi che mi manca il suo romanzo sulla cucina. Il mio gradimento è una pioggia di stelle cadenti che possano esaudire i tuoi desideri cara Marina.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Isabella. Credo che prendere per la gola faccia sempre il suo gustoso effetto! ;)
      Adesso, però, provo a raccogliere tutte le stelle senza beccarne qualcuna in testa! :D

      Elimina
  4. Ma quand'è che si mangia? Posso avere una porzione doppia di lasagne??? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E tu, solo quando è ora di mangiare passi, vero? :P

      Elimina
    2. ihihi speravo non te ne accorgessi... :P

      Elimina
    3. Okay, va a lavarti le mani, che oggi ho cucinato il coniglio in agrodolce! ;)

      Elimina
  5. Ho già l'acquolina in bocca! :-) Inoltre non c'è niente di meglio di avere delle sorprese da un blog, così non sai mai che cosa aspettarti. Mi piacciono tutti e quattro i tipi di post, per cui tre stelle *** per Il Taccuino dello Scrittore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molte grazie, Cristina. Posto in prima fila! :)

      Elimina
  6. Io sono cliente fissa, quindi, prenotazione fissa a mio nome, mi raccomando. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per i clienti google plus trattamento speciale! :D

      Elimina
  7. Tu cara Marina sei impagabile come blogger, menù ricchi, originali e gustosi e suppongo anche come cuoca, per quello mi riservo di provare :D un bacione e grazie grazie grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prima o poi ci verrai qui a Roma, no? E io ti faccio trovare una tavolata di specialità sicule!
      Non sono una cuoca di Masterchef, ma quello che so fare lo so fare bene! :)

      Elimina
  8. E il servizio a domicilio? C'è anche quello?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, quello dipende molto dal padrone di casa: se è simpatico, cordiale e dice cose interessanti gli porto a domicilio i miei commenti appena sfornati! ;)

      Elimina
  9. Consigliato. Cucina all'altezza dei palati più raffinati. Servizio eccellente. Ambiente tranquillo e piacevole.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Signor Riccardi, prego, l'accompagno al suo tavolo!
      Ho selezionato per lei i migliori piatti letterari di cui potrà godere in tutta tranquillità per il tempo che le sembrerà più opportuno! :)
      Una buona serata!

      Elimina
  10. ma che simpatica che sei ... dì la verità hai già provato la ricetta dei Lumaconi di baccalà su crema di patate e piselli dello chef Cannavacciuolo !!!! tutte le stelle che vuoi **********************e vado a capo
    io scelgo puro svago .. e di solito lascio la mancia ... bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giusi, mi hai riempito di stelle e sorrisi! :)
      Cucina alla buona e senza pretese, sarai sempre la benvenuta! :)

      Elimina
  11. Bellissimo post PromoBlog! Tante le stelle che si possono trovare qui!
    Tu sai che il mio preferito è proprio l'ingrediente segreto, no? ^_^

    ...ma, Ivano che chiede il servizio a domicilio??? o.O

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avrei scelto anch'io quello! Mi piace non sapere cosa aspettarmi e avere belle sorprese, quando capita! :)

      Ahahah, ma lo vedi anche tu che i post di Ivano richiedono ore e ore di studio e fatica. Bisogna venirgli incontro, al fanciullo! ^_^

      Elimina
  12. Quattro stelle Michelin! Varietà, gusto e simpatia impareggiabile della cuoca!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche tu, ottimo valutatore blogadvisor! :D :D

      Elimina
  13. Mmmh, un po' di varietà stuzzica sempre l'appetito. Mi piace passare senza sapere cosa troverò. :)

    RispondiElimina
  14. Ho già messo il tovagliolo al collo e sono pronta con coltello e forchetta!

    RispondiElimina
  15. Sono a Roma. Domani a pranzo sono libero. Dove hai detto che si mangia?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Seconda stella a destra questo è il cammino e poi dritto fino al Taccuino ;)

      Elimina
    2. Poi la strada la trovi da te porta a leggere a tinchite'. (Protocollo Aggiuntivo)

      Elimina
  16. carinissimo, mischiare dosi e ricette per avvinghiare il lettore. interessante e carino. Ho fame! Mi siedo al tavolino a sgranocchiare due noccioline, intanto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma volentieri, Nadia, benvenuta! Qui, da me, l'unico peccato che si compie è non tornare! :P

      Elimina
  17. L'importante è che non entri mai un tipo fintissimo che dice di essere del programma "Blog Nightmares - Blog da Incubo". Diffidare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ambiente selezionatissimo!
      Niente "sole" (detto alla romana!)
      :)

      Elimina
  18. Ma che Bellooooo!!! Un promo pazzesco... poi a quest'ora, che l'appetito incomincia a svegliarsi :P

    Troppo Simpatica sei! :)
    Il tuo blog è esattamente come lo descrivi, e lo dico da neo-ospite che ha da poco iniziato a sbirciare i menù ... ;D


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Regina, e qua da regina sarai trattata! :P

      Elimina