Fermo i pensieri in corsa, quando attraversano il mio cervello; li fisso perché non si confondano nel caos di immagini che quotidianamente registro e di sensazioni che assorbo mentre parlo, osservo, percepisco odori, ascolto, mentre, cioè, i miei sensi lavorano e io li assecondo inconsciamente. È questo ciò che faccio portandomi dietro un taccuino: ce l'ho in borsa e se non è in borsa è in una tasca ma sempre con me, pronto a ricevere suggestioni, a raccogliere e conservare tutto quello che mi colpisce e non voglio vada disperso o dimenticato.

giovedì 28 gennaio 2016

L'ispirazione è


L'ispirazione  è l'urgenza di espellere un pensiero.

L'ispirazione è svegliarsi alle cinque del mattino con un'idea che ti martella il cervello e non ti dà tregua finché non ti alzi a scriverla.

L'ispirazione è sognare di avere sotto le coperte un registratore che possa memorizzare l'immediatezza di un pensiero notturno.

L'ispirazione è abbandonare i pacchi della spesa all'ingresso perché devi correre a fissare un appunto importante per la storia che stai progettando.

L'ispirazione è fermarsi ai bordi della strada, mentre stai guidando, per frugare dappertutto alla ricerca di qualunque cosa ti consenta di scrivere.

L'ispirazione è fare la fila alla cassa del supermercato e usare lo scontrino fiscale per non dimenticare il pensiero in transito.

L'ispirazione è aspettare con insofferenza che finisca la riunione alla quale stai partecipando perché sta rubando spazio all'unica cosa che vorresti veramente fare.

L'ispirazione è appoggiare sull'asse da stiro il ferro caldo giusto il tempo di scrivere il pensiero che altrimenti si spiana insieme alle lenzuola e rimane intrappolato dentro le camicie piegate.

L'ispirazione è trovare un oggetto per casa e scoprire che è il tassello mancante per fare quadrare una scena finita in un vicolo cieco.

L'ispirazione è ascoltare musica e vedere i tratti del tuo personaggio delinearsi dentro una nota.

L'ispirazione è vedere in un gesto quotidiano lo sviluppo di una storia.

L'ispirazione è "aspetta aspetta, devo scrivere una cosa prima che me ne dimentichi, poi continuiamo il discorso"

L'ispirazione è "mamma, ti richiamo io fra cinque minuti"

L'ispirazione è "una penna, mi serve subito una penna. Chi ha una penna?"

L'ispirazione è "ma questo è proprio il tipo con le caratteristiche fisiche che sto cercando per il mio protagonista"

L'ispirazione è guardare dalla finestra e vedere le ombre degli alberi  farsi palcoscenico.

L'ispirazione è rinunciare a qualche ora di svago per scrivere.

L'ispirazione è l'unico svago cui vorresti abbandonarti, mollando tutto il resto.

L'ispirazione è il malessere passeggero che non vuoi curare.

L'ispirazione è la più bella malattia di chi è ossessionato dalla scrittura.

L'ispirazione è...

Cos'altro?

Ditemelo voi.

E poiché me lo avete detto, allungo l'elenco con le vostre considerazioni:

L'ispirazione è follia, schizofrenia, essere altro in altri luoghi. Benvenuta, agognata pazzia.

L'ispirazione è vedere la tua storia che vive di vita propria nella tua mente, senza aspettare che tu la scriva. Senza aspettare che tu la pensi.

L'ispirazione è distrazione continua in ufficio, fino a quando prevale, apri una nuova pagina word e scrivi. È arrosti bruciati.

L'ispirazione è... è... Ecco, non mi viene niente!

L'ispirazione è qualcosa di improvviso e folgorante. Non questo mio continuo essere qui e altrove. Sempre. A volte più qui, a volte decisamente più altrove. Una sorta di mezzo rapimento costante, invece che folgorazioni improvvise...

Ispirazione è  E dai molla un attimo quel quaderno e torna tra noi mortali!

Ispirazione è Ma dai, almeno quando sei a tavola lo posi quello smartphone? (Si.. si... un secondo soltanto che finisco di scrivere una cosa che poi la dimentico!)

Ispirazione è trovare nuovi modi di chiamare le cose, di descrivere il mondo; è vedere qualunque cosa per la prima volta.

Ispirazione è energia dinamica.

Ispirazione è un sorriso luminoso sulla faccia che dura giorni e giorni come quando sei innamorata e nessuno capisce perché stai sorridendo.

Ispirazione è l'abbraccio dell'immaginazione.

Ispirazione è non riesco a smettere, non posso più fermarmi... (non fermatemi, per favore.)

Ispirazione è intercettare con le antenne qualcosa che passa nell'aria.

L'ispirazione è scrivere quasi un intero capitolo su dieci post it mentre stai partecipando a una riunione in cui qualcuno espone cose che tu sai già a memoria...

L'ispirazione è l'ascolto silenzioso della propria coscienza divina.

L'ispirazione è l'espressione di una creatività pura, senza l'intervento ingannevole del mentale.

L'ispirazione è qualcosa che va oltre la scrittura e può contaminare ogni attività quotidiana. 

Vivere seguendo l'ispirazione significa vivere secondo natura. Tutto il resto è un costrutto sociale.


L'ispirazione è qualche cosa che puoi curare con uno smartphone e una app per prendere appunti (anche vocali).


L'ispirazione è tirare fuori il cellulare con uno scatto nervoso, iniziare a digitare, e rispondere con un imbarazzato diniego quando la persona che ti sta accanto ti chiede se può dare un'occhiata al "messaggio" che stai "whatsappando"...


L'ispirazione è qualcuno che ti sussurra all'orecchio. Chiunque sia.

L'ispirazione è vedere qualcosa che pensavamo di conoscere a memoria e trasformarlo in qualcosa di straordinario.

















34 commenti:

  1. L'ispirazione è follia, schizofrenia, essere altro in altri luoghi. Benvenuta, agognata pazzia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Essere altro in altri luoghi: bello. :)

      Elimina
  2. L'ispirazione è vedere la tua storia che vive di vita propria nella tua mente, senza aspettare che tu la scriva.
    Senza aspettare che tu la pensi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Senza aspettare che tu la pensi: bello. :)

      Elimina
  3. è distrazione continua in ufficio, fino a quando prevale, apri una nuova pagina word e scrivi.

    è arrosti bruciati.

    queste mi sono ovviamente capitate. Bacio Sandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahah!
      Arrosti bruciati e pagine word aperte di sgamo allo studio anche per me!

      Elimina
  4. L'ispirazione è... è... Ecco, non mi viene niente!

    Helgaldo

    RispondiElimina
  5. L'ispirazione... L'ispirazione è qualcosa di improvviso e folgorante. Non questo mio continuo essere qui e altrove. Sempre. A volte più qui, a volte decisamente più altrove. Una sorta di mezzo rapimento costante, invece che folgorazioni improvvise...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un rapimento costante continuamente interrotto dalla contingenza. Alla fine ci si accontenta di acchiappare al volo le folgorazioni improvvise.

      Elimina
  6. Ispirazione è... E dai molla un attimo quel quaderno e torna tra noi mortali!

    Ispirazione è... Ma dai, almeno quando sei a tavola lo posi quello smartphone? (Si.. si... un secondo soltanto che finisco di scrivere una cosa che poi la dimentico!)

    Ispirazione è... trovare nuovi modi di chiamare le cose, di descrivere il mondo; è vedere qualunque cosa per la prima volta.

    Ispirazione è... energia dinamica.

    Ispirazione è... un sorriso luminoso sulla faccia che dura giorni e giorni come quando sei innamorata e nessuno capisce perché stai sorridendo.

    Ispirazione è l'abbraccio dell'immaginazione.

    Ispirazione è... non riesco a smettere, non posso più fermarmi... (non fermatemi, per favore.)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La terz'ultima ispirazione è meravigliosamente vera.
      Bellissime tutte! :)

      Elimina
  7. Mi piacciono tutte le vostre risposte. Sai che faccio?
    Allungo il post con le vostre considerazioni.

    RispondiElimina
  8. Ispirazione è... intercettare con le antenne qualcosa che passa nell'aria.

    P.S. Ho volutamente non letto i commenti e non so se qualcuno ha già scritto la stessa cosa o qualcosa di molto simile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, originalissima. La aggiungo subito! :)

      Elimina
  9. Io se ho un'ispirazione... Non faccio nulla. Quando e se mi ricordo, prendo appunti. Ma se mi scordo, vuol dire che non ne valeva la pena. Se resiste nella memoria, allora vale la pena lavorarci, o almeno provarci :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, io ho una memoria deficiente: quando serve non c'è; quando c'è è spesso infedele: mi tradisce senza dare spiegazioni.
      Così la frego con carta e penna sempre alla mano. Anche di notte. :)

      Elimina
  10. L'ispirazione è scrivere quasi un intero capitolo su dieci post it mentre stai partecipando a una riunione in cui qualcuno espone cose che tu sai già a memoria...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava! I post it sono una salvezza! :)

      Elimina
  11. L'ispirazione è l'ascolto silenzioso della propria coscienza divina.

    L'ispirazione e l'espressione di una creatività pura, senza l'intervento ingannevole del mentale.

    L'ispirazione è qualcosa che va oltre la scrittura e può contaminare ogni attività quotidiana.

    Vivere seguendo l'ispirazione significa vivere secondo natura. Tutto il resto è un costrutto sociale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Belle le tue interpretazioni dal sapore filosofico.
      Mi piace l'idea dell'ascolto silenzioso che finisce per irrompere nella quotidianità, contaminandola.

      Elimina
  12. L'ispirazione è qualche cosa che puoi curare con uno smartphone e una app per prendere appunti (anche vocali) :D

    PS: perdona il mio pragmatismo ma non credo nell'esistenza di tante cose, e una di queste è l'ispirazione :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E quella vocina che non ti molla, qualsiasi cosa tu faccia, che ti detta quello che vuoi raccontare, come la chiami? Che ti dice: "ehi, a questo punto Indra potrebbe dire a Lango..." :)

      Elimina
    2. Se qualcuno mi dettasse che cosa scrivere sarebbe fin troppo semplice ;-)

      Elimina
  13. L'ispirazione è tirare fuori il cellulare con uno scatto nervoso, iniziare a digitare, e rispondere con un imbarazzato diniego quando la persona che ti sta accanto ti chiede se può dare un'occhiata al "messaggio" che stai "whatsappando"...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah, un momento di meravigliosa quotidianità! :)

      Elimina
  14. L'ispirazione è qualcuno che ti sussurra all'orecchio. Chiunque sia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il canto soave delle sirene di Ulisse. :)

      Elimina
  15. Ma perché le mie definizioni non sono finite nel post? Facevano tanto schifo? :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ops, caspita, Chiara! Hai fatto bene a farmelo notare.
      Ti chiedo scusa, quando suol dirsi avere la testa a frappidda!
      Ahah. Rimedio subitissimo! :)

      Elimina
    2. Me ne sono accorta perché nel post di giovedì (ma se riesco lo pubblico prima) parlerò di questo argomento dal mio punto di vista... cercavo le definizioni ma nono le trovavo più. :)

      Elimina
  16. L'ispirazione è vedere qualcosa che pensavamo di conoscere a memoria e trasformarlo in qualcosa di straordinario.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Patty per la tua osservazione: in fondo è così, l'ispirazione rende straordinario anche un pensiero ordinario.

      Elimina