giovedì 27 ottobre 2016

Thriller paratattico n. 62 - Gioco enigmistico


Ogni tanto la giovane donna di Montmartre si appoggia al lungo muro, invece di costeggiarlo impaurita, e si ferma. Stanca della sua attività onirica e del mal di denti che, nonostante i ripetuti interventi del dentista, non passa (non sarà il caso di cambiare medico?), questa volta ha deciso di non essere una pedina della nostra fantasia, ma di assistere soltanto alle nostre performance, al limite suggerendoci qualche strategia.
Oggi, infatti, il Thriller entra nuovamente in modalità enigmistica.


Questo è il brano per intero:

Una giovane donna si trova sperduta nel quartiere parigino di Montmartre, intorno a lei una scura coltre di buio. La giovane cammina fra i vicoli costeggiando un lungo muro, ha paura, entra finalmente in una casa. Sale le scale, comincia a intravedere una luce, si trova nel mezzo di un bar frequentato da uomini ubriachi. Gli uomini si avventano su di lei: la vogliono rapinare, forse abusarne. La donna urla di terrore, i maniaci la legano, la buttano in un fiume, aspettano sulla riva di vederla divorata dai topi. La donna sprofonda nell’acqua, comincia a dondolare. Si sente soffocare. Una mano la scuote, si sveglia, finalmente la voce amica del dentista: «Tutto fatto signora. Mezza corona, prego!»

Ma noi lo spezziamo.

Visto che l'acrostico, qualche puntata fa, ha riscosso successo, oggi faremo un esercizio che sfrutta questo gioco di parole, ma lo complichiamo un po'.

Ho diviso il thriller in quattro blocchi identificati ciascuno da due parole chiave. Ciò che dobbiamo fare è riassumere i quattro contenuti attraverso l'acrostico di quelle parole.

Le quattro unità sono queste:

1) Una giovane donna si trova sperduta nel quartiere parigino di Montmartre, intorno a lei una scura coltre di buio. La giovane cammina fra i vicoli costeggiando un lungo muro, ha paura, entra finalmente in una casa. 

Parole chiave: MONTMARTRE - PARIGI

2) Sale le scale, comincia a intravedere una luce, si trova nel mezzo di un bar frequentato da uomini ubriachi. Gli uomini si avventano su di lei: la vogliono rapinare, forse abusarne. 

Parole chiave: SCALE - UBRIACHI 

3) La donna urla di terrore, i maniaci la legano, la buttano in un fiume, aspettano sulla riva di vederla divorata dai topi.

Parole chiave: MANIACI - TOPI

4) La donna sprofonda nell’acqua, comincia a dondolare. Si sente soffocare. Una mano la scuote, si sveglia, finalmente la voce amica del dentista: «Tutto fatto signora. Mezza corona, prego!»

Parole chiave: DENTISTA - CORONA

Tocca a voi raccontare l'incubo del thriller rispettando le parti e usando ogni lettera delle parole segnalate.
La storia letta in sequenza deve avere un filo logico e mantenere un certo senso compiuto. Non sono ammesse intere frasi: a ogni iniziale deve corrispondere una sola parola.

Abbiamo una settimana di tempo per pensarci. 
Mercoledì il solito riepilogo e il nome del vincitore di questa nuova sfida.

Ci proviamo?










34 commenti:

Chiara Solerio ha detto...

Stavolta ci vorrei provare, ma non ho capito cosa devo fare. :)

Anonimo ha detto...

Domanda: ma ogni unità possiamo riassumerla scegliendo tra una delle due rispettive parole chiave (facendone l'acrostico) oppure le parole chiave devono essere usate entrambe?

In altre parole: la prima unità la devo riassumere facendo un acrostico delle due parole Montmartre e Parigi o posso scegliere tra Montmartre e Parigi ?

Marina ha detto...

Tutt'e due le parole. Una mi sembrava troppo poco per riassumere il periodo.

Marina ha detto...

Bello, Chiara, provaci dai.
Volevo scrivere la mia versione per usarla come esempio, ma non ci sono riuscita. Devo pensarci anch'io, non m'e venuto così facile. :)

In pratica leggi ogni singola parte in cui ho suddiviso il thriller e poi provi a riassumerla usando le iniziali delle parole scelte, come in un acrostico. A ogni lettera deve corrispondere una parola.
Per esempio:
MONTMARTRE:
Mi Oriento Non Tanto Male... ecc, ecc.

Tiziana ha detto...

Ahi ahi ahi.
Mi provochi? L'acrostico, l'ho inventato io. (Pippo Baudo docet).
Devo fare un'altra figuraccia? Mmmhhh...non mi piace farla.
L'acrostico è difficile.
Ho la testa altrove stamattina,qui da noi la terra non è clemente.
Bisogna però continuare a dare forza e una risata,sempre.



Marina ha detto...

Sì, la madrina dell'idea sei tu. :)
Quando hai voglia di distrazione, siamo qua! :)

Anonimo ha detto...

Domanda n.2: (nell') con apostrofo è considerata una parola unica?
Domanda n.3: l'acrostico deve essere scritto in verticale od orizzontale?

Marina ha detto...

N. 2: per intenderci "nell'occhio" sono considerate due parole
N. 3: Orizzontale evidenziando con la maiuscola la prima lettera.

Unknown ha detto...

Ci proviamo? Chissà! Restando in tema enigmistico, direi un vero rompicapo questo thriller!
Comunque, alla prima lettura, arrivata a "Ci proviamo?" ho pensato: "Ci possiamo pure provare, sul riuscirci...". :D

Marina ha detto...

Hai ragione, è un rompicapo. Ci sto provando da una mattina, ma ancora niente risultati convincenti. ;)

Unknown ha detto...

Risultato convincente? Al momento mi basterebbe riuscire almeno a finirlo! Ma la parte 4 proprio non si incastra. :)

Marina ha detto...

Quarta? Io sono ferma alla prima da tre ore! :)

Anonimo ha detto...

Maledizione! Ogni Nervo Trema. Mi Arrendo. Rimango Tesa. Rabbrividisco Esasperata. Piano, Avanzo. Rampe Illuminate Garantiscono Incolumità.

Simulo Coraggio Alla Luce. Entro.
Un Branco Rumoroso Incalza. Abusa Colpevole.
Ho Imprecato.

Mostri! Aspettate, Non Infierite.
Aiuto! Cado Improvvisamente.
Topi Orrendi Pullulano Ingordi.

Dondolo E Nuoto Travolta In Schifose, Torbide Acque.
Chiedi Obolo? Rimbambito, Ora Non Avvicinarti.

Anonimo ha detto...

Mentre Osservo Nelle Tenebre, Montmartre Appare Rarefatta.
Trovo Riparo, Entro Piano.
Ammiro Reticente I Giovani Ìndividui.

Scappo Correndo Al Locale. Entro. Urlo. Braccata.
Resto Inerme. Aiuto! Cattivi! Ho Inveito.

Maledetti! Aiuto! Non Immergetemi! Affogo!
Con Ingordigia Topi Orripilanti Putridi Incalzano.

Desisto E Nuoto Trasportandomi In Sicurezza.Tremo Ancora.
Cosciente, Odo Rimproveri. Oddio. Non Ascolto.

Marina ha detto...

Bene! Allora è un esercizio che si può fare! ;)
I primi due si sono lanciati...

Anonimo ha detto...

Montmartre Offuscata Nelle Tenebre. Mademoiselle Amelie Rasenta Tremante Ruvidi Edifici.
Porta Aperta. Rifugio Ideale! Giovane Ingenua…

Scale Che Ascendono. Luce Effimera.Un Branco Rabbioso Intende Approfittarne. Chi Ha Incontrato?

Maniaci! Annodata Nuota Inerme Aspettando Che I
Topi Oltraggiosi Pasteggino Indegnamente.

Dondola Esanime Nel Torbido. Improvvisamente Svegliata, Torna Abile. Come? Odontoiatra? Ricordo Onirico,Null’Altro.

Anonimo ha detto...

Mura Ombrose, Nella Torbida Marcia Arranco, Restìa.
Tremante Rasento Edifici Per Attraversare, Rincuorata, Il Grigio Ingresso.

Salgo Credendo Alla Luce, Entro: Uomini Bercianti, Rancidi, Inneggiano Accerchiandomi. Crudeltà Ha Inizio.

Muoio Annegata, Nastri Intorno Al Corpo; Infidi Topi, Osservati, Pasteggiano Ilari.

Dondolo, Errando Nel Torrente. Il Sogno Termina, Amara Consolazione: Oro Richiedi, Odontoiatra Nato Avaro!

Tiziana ha detto...

Per carità, non darmi meriti.
Era per smorzare un po' da ieri.
Il disagio che sentivo e trasmesso non mi rende particolarmente fiera.
Provare un'emozione negativa ed esternarnarla in maniera forte non mi piace.
Per questo credo che le scuse sono ancora necessarie.
Sentire un disagio non giustifica lo sbottare.
Sarebbe meglio o non provare brutte sensazioni oppure chiarire privatamente con i giusti toni.
Ma può capitare di fare una brutta figura.

Marina ha detto...

Niente scuse, nessuna brutta figura. Solo un momento e quelli, si sa, passano sempre. :)

Anonimo ha detto...

Mary Ora Non Trova Montmartre Affatto Rassicurante. Tornare? Restare? Eppure...
Prosegue, Avanza. "Rougebar!? Indirizzo Giusto. Interessante!"

Sale Con Allegra Leggerezza. Eccitati,
Ubriachi Brindano Rudi Ingurgitando Alcol, Cognac, Havana. Incuriositi

Mostrano Avide Nefaste Intenzioni. Afferratala Cominciano I
Truci Orchi Perverse Impertinenze.

Disperata Esclama: "No, Terribile Incubo!" Scossa, Tremante, Al
Caro Odontoiatra Racconta Ogni Nevrotica Angoscia.

Anonimo ha detto...

Mentre Ormai Notte Travolge Montmartre Roberta Trema Recandosi Erroneamente Per Anfratti Resi
Insicuri. Geme Impanicata.


Sale Con Angoscia Latente E Ubriaconi Brutti Riprovevoli Immediatamente Addosso Ha. Impaurita.






Maniaci Aggressivi Non Indugiano A Catturarla. Incredula Terrorizzata Ormai Piange


Dov’Eri Nemico Trapanatore? Invece Sei Tu Amico Che Otturi Risolvendo Ogni Nebulosa Angoscia

Anonimo ha detto...

Non manca qualche lettera? o.O

Marina ha detto...

Sì, Sei in tempo: aggiungi la A di Montmartre, la C di Ubriachi e la I di Topi. ;)

Anonimo ha detto...

Montmartre Ostenta Nuvole Tetre. Mademoiselle Avanza Ricercando Timorosa Rifugi Esistenti.
Polveroso Anfratto Rincuora. Incede, Gioendo Ignara.
Sale Circospetta Al Locale Estraneo.
Ubriachi Bramosi Ridono, Indicano, Avanzano Catturandola. Help! Infuriano.
Mani Aggrovigliano Nodi. Intrappolata Acclama Contrita, Invano.
Tuffata Oltre, Pantegane Intervengono.
Dondola Esausta Nel Torrente Impetuoso. Sussulta. Tocco Amichevole.
“Concludiamo?” Odontoiatra Reclama Onorario. Niente Assegno.

Anonimo ha detto...

Ecco, anche da anonimo mi faccio riconoscere...

Anonimo ha detto...

Mentre Ormai Notte Travolge Montmartre Adesso Roberta Trema Recandosi Erroneamente Per Anfratti Resi Insicuri. Geme Impanicata.

Sale Con Angoscia Latente E Ubriaconi Brutti Riprovevoli Immediatamente Addosso Cattivissimi Ha. Impaurita.

Maniaci Aggressivi Non Indugiano A Catturarla. Incredula Terrorizzata Ormai Piange Incessantemente.

Dov’Eri Nemico Trapanatore? Invece Sei Tu Amico Che Otturi Risolvendo Ogni Nebulosa Angoscia

SONO L'ANONIMO CHE DIMENTICO' LE LETTERE GRAZIE

Marina ha detto...

Perfetto. Considero questa, di versione. ;)

Pia ha detto...

Ciao Marina.
Ho provato a divertirmi con questo gioco.
Visto che ormai ho la mia versione te la scrivo se mi permetti.

Eccola:

Mentre Oscura Nebbia Tremula Montmartre Avvolge, Rasento Tremante Rivoltanti E Pesanti Argini. Riparo Intanto Guardinga...Internando.
Salgo Costretta. Avanzo. Luce Ed Un Bar. Ruvidi Incontri Alcolizzati. Cupidigia Hanno Interiormente.
Mentre Affondandola, Nuda, Immobilizzata...Attendono Come Invasati Topi Orripolenti. Pazzi Insensati!
Dondolando Esterno Nullità. Tremolante Intanto Sprofondo. Tocco Avvolgente, Caldo. Ospedale. Realizzo... Ormai Nuovamente Attiva.

Abbraccio cara, grazie e buona serata!

P.s. Se ho errato non importa, volevo solo provarci...ahahahah...ciao.

Marina ha detto...

Ma che bello, Pia. Sono contenta che tu abbia voluto provarci. *__*
E sei stata pure bravissima! ;-)
Buona domenica.

Pia ha detto...

Grazie Marina, buona Domenica! : *

Anonimo ha detto...

Mademoiselle onirica naviga tetra Montmartre, arenandosi. Raggiunge tremando rocca edificata.

Penetra atrio rovinato. Intravede gradinata infausta.
Salendo conduce alla luce elettrica. Uomini brutali, reietti insensibili alla compassione, Hitchcock immagina mentre – anime nere – insidiano anima candida, immobilizzandola. Tutti optano per inabissarla. Dovunque ella nuoti topi immensi sogna tutta addormentata.

Corona onorario richiede odontoiatra, negando anestesia.

Anonimo ha detto...

Molteplici Ombre Nelle Traverse. Mentre Avanzo Rasento Tramezzi Rassicuranti. È Paura A Rapirmi. Ignara, Guardinga, Intravedo Scale. Cauta Assecondo Luci E Una Banda Rognosa Incombe. Afferra. Costringe . Ha Intenzioni Malevoli.
Annodata, Nuoto In Acque Cupe, Ignorando Topi Orribili. Poi Impallidisco.
Dentista Economico: Nel Trauma Immersa Sento Toccarmi Al Collo. Ogni Ragione Ora Non Ascolto.

Tiziana ha detto...

Alla grande :D

Marina ha detto...

Sì, questa volta sono in difficoltà. La scelta sarà ardua. :)